Allergie e Intolleranze Alimentari

 

Spesso si tende a considerare le allergie e le intolleranze alimentari come sinonimi, ma in realtà sono due concetti diversi. Entrambe fanno riferimento a reazioni del nostro corpo rispetto a determinati alimenti, ma sono caratterizzate da cause e sintomi diversi. Le allergie alimentari si manifestano mediante reazioni avverse agli alimenti di tipo immediato mentre le intolleranze alimentari sono dovute a meccanismi di tipo metabolico, farmacologico e enzimatico. Nel caso di allergie alimentari la reazione scatenata da determinate sostanze può provocare shock importanti che possono procurare anche la morte del soggetto. E’ molto importante quindi sapere cosa mangiare in caso di allergie o intolleranze alimentari affidandosi a un nutrizionista il quale saprà indicare un piano alimentare che rispetti i fabbisogni nutritivi.

Cause e sintomi delle allergie e intolleranze alimentari

Le allergie alimentari, a differenza delle intolleranze alimentari, dipendono dal nostro sistema immunitario il quale produce particolari anticorpi chiamati IgE che vanno ad attaccare determinate sostanze presenti in un alimento. Le allergie possono avere conseguenze importanti ed è quindi consigliabile eseguire dei test allergici in presenza di determinati sintomi quali:

– prurito,

– riniti,

– difficoltà respiratorie quali ipotensione,

– congiuntiviti alimentari.

In alcuni casi però la reazione può presentarsi sotto forma di shock anafilattico il cui risultato può essere fatale. Le allergie alimentari tendono maggiormente a manifestarsi in età infantile per poi scemare nel corso degli anni, ma vi sono casi in cui si presentano in età adulta. Gli alimenti principalmente responsabili di allergie alimentari sono: latte, arachidi, crostacei, uova, pesce, nocciole e da alcuni vegetali come mela, noce, banane, carota,ecc…

Le intolleranze alimentari invece dipendono da meccanismi diversi di carattere farmacologico, metabolico ed enzimatico. Da alcuni studi è emerso che circa il 20% della popolazione sia affetta da intolleranze alimentari, quest’ultime hanno origine a livello intestinale in quanto dipendono dalla mucosa dell’intestino dando origine a disturbi metabolici. I sintomi delle intolleranze alimentari, differentemente dalle allergie, tendono a ripresentarsi nel tempo e non sono sempre ricollegabili al consumo di un determinato alimento. Un tipo di intolleranza alimentare molto diffusa è quella al lattosio la quale dipende da uno specifico enzima, “enzima lattasi”, che non permette al nostro organismo di digerire lo zucchero del latte. Altra importante intolleranza alimentare è la celiachia, ovvero l’incapacità del nostro organismo di assorbire il glutine. Cosa mangiare in caso di allergie o intolleranze alimentari? La risposta può esserci fornita dal nutrizionista.

Contattami per una valutazione gratuita